Se siete dei podisti, è possibile che le vostre scarpe, anche se appena comprate, si riducano in questo modo:

Consigli fisioterapia: scarpa

Il contorno del tallone si è sgualcito…

Vi è mai capitato? Sapete il perche?

Ve lo dico subito:

  1. Potreste essere troppo pigri e scivolare col piede dentro e fuori dalla scarpa invece di allacciare e slacciare le stesse. Questo porta il contorno del tallone a piegarsi e a rovinarsi.

Consigli fisioterapia: togliersi le scarpe

  1. I lacci possono essere troppo sciolti e il tallone è libero di scivolare su e giù nel materiale spugnoso
  2. Oppure, c’è una spiegazione più logica che ci si dimentica di considerare. La perdita di dorsiflessione di caviglia e di scivolamento anteriore della tibia. Il contorno del tallone ha l’obbiettivo di creare una contropressione, così che nella fase terminale di appoggio al suolo (quando il tallone comincia ad alzarsi) il tallone trascina il tacco della scarpa in alto allo stesso momento. Se c’è una rigidità nella caviglia, il tallone si alzerà bruscamente contro una scarpa che non ha avuto il tempo di seguire il movimento. In altre parole, se la dorsiflessione di caviglia non è sufficiente, il movimento ristretto obbligherà il tallone a sollevarsi prima che la caviglia raggiunga la fase di scivolamento anteriore. Questo movimento anticipato porterà maggior carico sull’avampiede con un movimento improvviso ed innaturale. Si capisce come questo carico prematuro sull’avampiede porti con se dei problemi clinici correlati (es. fratture metatarsali da stress, prematura o eccessiva pronazione dell’avampiede, punta stringendo ecc.)

 

* Perla clinica: questo problema si presenta spesso con il corridore che soffre di dolore sul dorso del piede. Consigli fisioterapia: dolore dorso del piede

 Il corridore sarà portato a pensare che siano le scarpe legate troppo strette, convincendolo a lasciarle più sciolte fino al punto in cui non rimarranno più aderenti al piede. Così non si risolverà il dolore sul dorso del piede, perchè l’allacciatura non è il problema. 

Altri corridori cercheranno di legare le scarpe più strette per fermare la sensazione di slittamento del tallone, ma questa non è la soluzione. Strangolare la caviglia non è la soluzione.

La scarpa può essere:

  1.  non correttamente adatta alla naturale conformazione del piede del corridore
  2.  con un tacco stretto (anche in questo caso c’è bisogno di una scarpa più adatta) Consigli fisioterapia: tacco a spillo
  3.  i corridori devono imparare ad allacciare le scarpe correttamente (questo non significa strangolare la caviglia, qualsiasi scarpa che ha bisogno di essere legata troppo stretta per evitare che questo fenomeno non è la scarpa  corretta). La tensione delle scarpe deve essere modesta, confortevole e non costrittiva …… cioè appena percettibile.

oppure:

la persona ha bisogno di più dorsiflessione di caviglia!

Fare degli esercizi di stretching specifici e qualche seduta di fisioterapia possono essere la soluzione.

Vieni a trovarmi nei nostri centri di assago, buccinasco, corsico e milano!

Dott. Gianluca Italiano

FISIOTERAPIA e OSTEOPATIA AVANZATA