Le problematiche tendinee rappresentano più della metà degli infortuni nello sportivo (Tendon basic science: Development, repair, regeneration, and healing. Andarawis-Puri N, Flatow EL, Soslowsky LJ J Orthop Res. 2015 Jun; 33(6):780-4).
Le cosiddette tendinopatie (dal greco phateia: sofferenza / del tendine) provocano dolore spesso relazionato all’attività. In generale, il termine tendinopatia indica una condizione dolorosa del tendine con gonfiore ed incapacità funzionale. Distinguiamo poi le tendiniti (acute) e le tendinosi (croniche).

Tendinitis reflects acute tendon injuries that are characteristically combined with inflammation and the presence of acute inflammatory cells and proteins. On the other hand, tendinosis, which is much more commonly found in the Achilles, suggests a chronic tendon lesion with damage to the tendon on a cellular level.

La tendinite è un infortunio acuto del tendine, caratterizzato da infiammazione e dalla presenza di cellule pro-infiammatorie e proteine. La tendinosi è una lesione cronica, con danno a livello cellulare: riscontriamo una disorganizzazione delle fibre collagene del tendine ed un aumento della produzione di matrice extracellulare.
(The basic science of tendinopathy. Xu Y, Murrell GA Clin Orthop Relat Res. 2008 Jul; 466(7):1528-38.)

L’eziologia delle tendinopatie è multifattoriale. Ad oggi, sappiamo che le alterazioni dei regolari carichi di lavoro richiesti ai tendini giocano un ruolo fondamentale nell’apparizione e mantenimento di queste patologie.

Tra le tendinopatie più diffuse figurano la tendinopatia rotulea, quella achillea, l’epicondilite e la tendinopatia della cuffia dei rotatori.

Vi è molta confusione riguardante il trattamento migliore per le tendinopatie.
Eppure, da più di 30 anni in letteratura è evidente come l’esercizio debba essere la scelta di elezione anche per queste patologie.

In particolare, l’esercizio eccentrico (ossia la contrazione muscolare mentre il muscolo stesso è in allungamento) ha dimostrato risultati eccezionali nel trattamento delle tendinopatie croniche.
(Eccentric training for the treatment of tendinopathies. Murtaugh B, Ihm JM Curr Sports Med Rep. 2013 May-Jun; 12(3):175-82.).

Pertanto, prima di ricorrere a costosi ed astrusi trattamenti, sarebbe opportuni rivolgersi al proprio esperto dell’esercizio, ossia il Fisioterapista, che dopo un’attenta valutazione saprà impostare il trattamento migliore per ciascun paziente.